14 day: aperitivo aperil spritz

Oggi a lavoro una mia collega ha organizzato il caffè virtuale , siamo tutti in HO ed e’ stato così bello vedere tutti i colleghi, certo ci vediamo anche durante le riunioni ma, non per parlare del + e del meno per fare battute , per ridere per scambiarci siti di podcast o libri gratis , sono stata molto contenta di vederli e si ho realizzato che effettivamente mi mancano .

E nel pomeriggio ho fatto una pausa dal lavoro e abbiamo fatto una passeggiata lungo i fiume , sembra incredibile saremo stati fuori un ora e mezza ma , ci e ‘ sembrata un’eternità. Qui in Germania è possibile uscire ma purtroppo io nn riesco un po’ per simbiosi con la situazione italiana un po’ perché penso magari diventi portatrice sana e contagio qualche povero vecchietto ,è una sensazione strana un po’ brutta a dire il vero ma, nn riesco a fare diversamente

Alla fine la cosa + difficile e’ stare lontani dagli altri , abbiamo trovato un albero e abbiamo giocato lo tutto il tempo . Non so se dovrei perseguire il mio buono proposito di inizio anno, correre i 10 km, dovrei allenarmi all’aperto ma, nn so . Devi riflettere da quando sono entrata in questa forma di auto isolamento ho smesso di correre un po’ mi dispiace.

Di sera abbiamo fatto la schaufella , un piatto tipico della Franconia , la spalla di maiale , diciamo che nn è un piatro leggerino.

13 day: Aperitivo vino bianco e menta

Oggi è giovedì a lavoro abbiamo lanciato la plank challenge . L idea è quella di resistere il + possibile durante il plank, un mio collega poi farà un piccolo programma per valutare i risultati e le medie giornaliere individuali e del gruppo , L ho trovato un‘idea molto divertente .

Inoltre la sera visto il bel tempo e la chiusura dei gelatai abbiamo pensato di fare il gelato noi , o meglio. Abbiamo fatto una spremuta di arance , sicule , e kiwi e poi abbiamo versato il contenuto in dei ghiaccioli . I bambini sono stati molto contenti e hanno gustato il loro buon gelato .

12 day: Aperitivo birra e limone

Contando i giorni mi sono resa conto di aver saltato un giorno . Incredibile , come lo scandire del tempo sia completamente diverso . Sono molto contenta di lavorare , i bambini sono molto buoni e per ora non sentono la mancanza di uscire, certo degli amici si, ma per fortuna sono due e anche se hanno età diverse è sempre + divertente giocare con un bambino con un adulto . E poi ho notato che i bambini rispetto agli adulti hanno una grande forza : la fantasia . Il divano diventa una nave dei pirati , i cuscini ammassati , la casa per scappare dal drago . Vorrei avere anche io tale creatività .
Nel mio tempo libero , faccio qlk esercizio, imparo il giapponese con Teo e suono il piano . Poi fra i propositi della quarantena c è quella di fare la spaccata , quindi provo tanto e diversi Tutorial .

Day 10: Aperitivo : Vino bianco con ghiaccio

Le giornate si succedono una dopo l‘altra. Per fortuna lavoriamo , e‘ bello sentirsi utile e poter fare la propria parte, contribuire. Si magari visto da un punto capitalistico vedi il contribuire in un prodotto ( medico) ma, in realtà contribuisci anche a sostenere l‘economia in un momento così difficile , contribuisci pagando le tasse all‘assistenza sanitaria , alle tasse per la scuola ecc. e poi ti senti utile. Non capisco sinceramente coloro che si lamentano di avere i figli a casa e dover lavorare , penso che sia solo un piccolo sacrificio. Hi sentito in questo giorno carie amiche che lavorano negli ospedali come medici o come infermiere , li la situazione è drammatica , i turni di lavoro infiniti e in + questi giovani genitori spesso quando rientrano a casa si isolano dai loro familiari e dagli affetti a loro + cari per tutelare la loro famiglia da un possibile contagio. Loro si che si dovrebbero lamentare e invece mantengono le forze per ricominciare il giorno successivo è quello dopo ancora . Io semplicemente li ammiro, ammiro la loro forza d‘animo e la loro dedizione.

Ma torniamo a qualche argomento + frivolo , oggi ho provato la coppetta . Quelle coppette che si mettono al posto degli assorbenti . I primi due tentativi di inserirla , sono stati fallimentari, la terza volta sono riuscita . Devo ammettere che sono proprio comode e che mi piace l‘idea di nn inquinare . Anche se ammetto che ho comprato questa coppetta perché volevo prepararmi per la „ guerra „ quindi avere un dispositivo che mi permettesse di vivere anche senza i miei assorbenti di cotone biodegradabili.
in casa abbiamo varie farfalle, qualche tempo fa Antonil ha trovato dei simpatici bruchi verdi e ha deciso di portarle in casa. I bruchi si sono trasformati in bellissime farfalle , visto le belle e calde giornate , abbiamo lasciato la porta finestra aperta ma, loro dopo essere uscire ed assaporato la libertà hanno deciso di rientrare dentro con noi

Dopo aver lavorato tutto il giorno , abbiamo risistemato un po‘ state in casa presuppone molta pazienza la casa si sporca sempre di +. E dopo visto che penso di aver preso qualche kg in una sola settimana abbiamo iniziato a fare sport, ovviamente in casa : salti con la corda , addominali , pesi . Poi fra i vari progetti avrei quello di fare la spaccata . Una mia cara amica ha provato a spiegarmi + volte la technica, ma il ancora non L ‘ho capita .

Aurora ieri sera ci ha recitato una bellissima poesia scritta da lei : la primavera al tempo del coronavirus. Purtroppo non riesco a caricala. Parla di come prima eravamo felici a poter stare insieme agli altri e ora siamo in casa a giocare ma, per fortuna c è la famiglia che ci sostiene e ci da forza. Io nn sono commossa.

il Brindisi di questa sera è andata a lei alla sua creatività , alla salute e alla forza della famiglia

Day 9: Aperitivo Vino bianco e Frutti di bosco

Oggi è di nuovo lunedì , si rinizia a lavorare. Tutti i loro colleghi stanno bene e questo è importante , certo tutti sentiamo la mancanza dello stare insieme , delle pause Caffe‘ che alleviavano le tensioni e ti avvicinavi a realtà ed esperienze diverse da te. Sono positiva, è solo un periodo ( 3-6 mesi) ma, credo che quest’esperienza ci cambierà , ci permetterà forse di vivere dopo in maniera + ecosostenibile chissà .

I bambini durante il nostro HO sono buonissimi , Antonio dorme fino a tardi e questo ci da‘ la possibilità di lavorare tranquillamente e poi costruisco dei nuovi lego mischiandolo. Auri fa i compiti ed è molto entusiasta delle piattaforme multimediali , la maestra è molto attenta, certo le mancano i compagni e la scuola , la libertà di uscire da sola e andare ad abbracciare gli amici. Anche l‘asilo di Antonio manda dei disegni e delle attività da fare con lui, a lui mancano gli amici e poi si chiedeva perché nn potevamo andare in piscina .

Di sera abbiamo fatto la torta di carote . Che buona ! Abbiamo cenato al contrario : prima la torta , poi il pesce al forno e poi la pasta. Insomma nn ci resta che berci su 🙂

Day 8: Aperitivo Aperol spritz

Oggi è domenica . Che bello poter solo giocare con I proprio bambini . Ho seguito un’interessante lezione di yoga su Instagram di un maestro di Milano Hermes . Molto bravo , mi sono molto rilassata . Avevo proprio bisogno di muovermi , di stendere tutti i muscoli. Non so perché ma preferisco gli insegnanti italiani, forse mi devo concentrare di meno .

Macchinina

Antonio ha costruito una bella macchinina ed è stato molto felice di costruire qualcosa dal niente .

Abbiamo piantato dei semini: pomodori , cetriolini , basilico. Stanno spuntando tante belle piantine , mi mettono molta allegria .

Sto molto suonando , c’era un appuntamento oggi alle 18.00. Ma, non ho sentito nessuno dei kiwi vicini suonare uno strumento. Credo che nn ci sia la percezione dello essere rinchiuso e il bisogno di connettersi con gli altri , tramite appunto la musica . Peccato sarebbe stato bello.

Di sera abbiamo cucinato la pizza e bevuto il nostro aperol spritz. Ci siamo entrambi raffreddati e nn sappiamo come , siamo comunque stati contenti di stare con i bambini.

Day 7: Aperitivo Vin brule’

Finalmente sabato, la prima settimana e’ superata. Cosa abbiamo imparato in questa settimana : ad essere più’ pazienti , a quanto eravamo fortunati prima a poter andare dove ci pare. In tutte le situazioni difficili provo sempre a trovare qualcosa di positivo: abbiamo + tempo da passare con i nostri bambini. Da mamma lavoratrice, sempre intenta a lavorare e a correre, per una volta posso godermi i piccoli momenti con loro, posso preparargli la colazione senza fretta e posso stare con loro. Certo lavorare da casa non e’ semplicissimo ma, io lo vedo come un modo per dare il mio contributo. Inoltre c’e’ un progetto qui in Germania in occasione del con-19. L’idea e’ di contribuire con idee scientifiche e non per con. Penso che mi inscrivero’ e provero’ a ritagliare un po’ di tempo per partecipare alle discussioni in corso.

La giornata di ieri e’ andata abbastanza bene, per colazione abbiamo mangiato i waffel, molto buoni, un po’ pesanti ma decisamente buoni.

La cosa più’ bella e’ che avendo più’ tempo ci sentiamo decisamente più’ spesso e condividiamo ricette, emozioni. E’ bello sentirsi vicini anche se a distanza.

Il resto della giornata e’ trascorso fra giochi e video chiamate. La sera Teo ha preparato un buon vin brûlé e un io un piccantissimo risotto.

Day 6: Aperitivo prosecco

Incredibile come i giorni sembrino tutti uguali. La mattina ti svegli presto, fai colazione ,ti lavi , ti vesti e vai in una stanza della casa dove cominci a lavorare. Oggi e’ san giuseppe , la festa del papa’. Per quest’anno non abbiamo organizzato niente di particolare , faremo una cena a casa insieme. A differenza di altri anni non ho spedito nessun pacco al mio papa’ perché so che visto l’emergenza con-19, non arriverebbe. Dopo il lavoro le giornate si completano con tante videochiamate.

Oggi dopo lavoro sono andata a fare la spesa, erano quasi le 19, non c’erano molte persone , ho preso alcune cose da mangiare e una bottiglia di prosecco. Un buon prosecco tedesco, stasera anche se in piccolo festeggiamo il nostro Teo, la sua dedizione a noi e il suo supporto in tutte le situazioni difficili. e ovviamente Auguri a tutti i papa’.

Day 5: Aperitivo Vino Biologico.

Ammettiamolo stare in casa tutto il tempo non e’ facile, ti manca il contatto con gli altri e inoltre la casa e’ perennemente da pulire ( attività’ che odio) visto che siamo tutto il giorno qui.

La giornata e’ andata bene, sono arrivati i giochini comprati ieri e quindi i bambini erano molto contenti e impegnati ad ascoltare i nuovi giochi.

E’ arrivata anche della carne biologica che avevo ordinato tempo fa da una fattoria qua vicina. E’ molto buona ma un po’ costosa.

Il prezzo e’ stato il motivo di discussione fra me e Matteo. La verità’ e’ che stare insieme tutto il tempo e sempre sotto pressione rende il tutto + difficoltoso. E la tensione viene scaricata per un non nulla. Quindi l’aperitivo di stasera si e’ concluso in un semplice ma buono vino rosso biologico.

La cosa carina che abbiamo fatto e’ stata un piccolo falo’ sul terrazzo per ricordare una tradizione che fanno da Teo. ( la focarina credo si chiami)

Day 4: Aperitivo Gin Tonic

Oggi e’ stata più’ difficile, Antonio il manipolatore , mi ha convinto ha prendergli diversi giochi su internet. Antonio e’ un fan dei Tonie Box, gli piace ascoltare le favole e di per se’ trovo che siano anche educativi.

E cosi’ il numero dei nostri personaggi prevedo che nelle prossime settimane aumenterà’.

Un’ altra attività che gli piace molto e’ fotografare i suoi animaletti, stamparli e poi colorarli. Diciamo che in questi ultimi giorni le attività’ creative si stanno moltiplicando.

Dopo lavoro , abbiamo risistemato il terrazzo, l’abbiamo lavato e ho strappato tutte le erbacce, l’idea e’ di avere un terrazzo fiorito e se il tempo non si irrigidisce credo che fra 5 settimane avremo tani bei fiori. Il melo che e’ sul terrazzo sta fiorendo, il fico ha fatto un frutto. Tutto sembra ricordare la primavera. Mi piacerebbe prendere una zucca da accudire e poi vogliamo piantare in piccoli vasetti pomodori, cetriolini.

Vediamo, intanto stasera ci siamo meritati un buonissimo Gin Tonic.